Tinexta - Logo Tinexta

koineo.kz_file.label_key.1543580874592

Modello Organizzativo Ex D.Lgs. 231/2001

Tinexta S.p.A. dispone di un complesso di regole, processi e di procedure finalizzate alla prevenzione dei reati attraverso l’adozione di un adeguato sistema organizzativo di gestione e controllo.

In particolare, la Società si è dotata di un “Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo” previsto dall’art. 6 del D. Lgs. n. 231/01, costantemente aggiornato in relazione alle evoluzioni normative e organizzative della società.

Si segnala altresì che, con delibera del Consiglio di Amministrazione del 1° marzo 2013 la Società ha adottato un modello organizzativo volto ad assicurare condizioni di correttezza e di trasparenza nella conduzione delle attività aziendali, a tutela della posizione e dell’immagine propria e delle società del Gruppo (ivi incluse le società controllate estere del Gruppo Tinexta) delle aspettative dei propri azionisti e del lavoro dei propri dipendenti e modulato sugli specifici requisiti dettati dal D.Lgs. 231/2001. Tale modello organizzativo si articola in due sezioni denominate rispettivamente “Disposizioni Generali” e “Disposizioni relative ai processi sensibili”. Con riferimento alle “Disposizioni Generali” del modello organizzativo di Tinexta si segnala che tale parte oltre a qualificare la portata ed i contenuti del D.Lgs. 231/2001 in ambito societario, descrive: (i) gli obiettivi e le modalità di verifica e aggiornamento del modello; (ii) l’organizzazione e il funzionamento dell’organismo di vigilanza; (iii) i processi di comunicazione e formazione attivati dalla Società; (iv) l’individuazione delle attività a rischio di commissione di reati; (v) l’individuazione dei processi sensibili relativi alle aree a rischio (vi) i protocolli per la formazione e l’attuazione delle decisioni; (vii) le modalità di gestione delle risorse finanziarie; (viii) i flussi informativi verso l’organismo di vigilanza.

Organismo di Vigilanza (OdV)

In ottemperanza a quanto previsto dall’art. 6, comma 1, lett. b) del D.Lgs 231/01, è stato istituito uno specifico organismo societario (Organismo di Vigilanza) con il compito di vigilare continuativamente sull’efficace funzionamento e sull’osservanza del Modello 231 della Società, nonché di curarne l’aggiornamento, proponendo al Consiglio di Amministrazione modifiche e/o integrazioni in tutti i casi in cui, ai sensi del Decreto, ciò si renda necessario.

L’Organismo di Vigilanza attualmente in carica è stato nominato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 24 aprile 2018 ed è composto da tre esperti scelti dal Consiglio di Amministrazione della Società tra soggetti interni ed esterni all’azienda, dotati di adeguata preparazione e professionalità, nelle persone di Alberto Sodini, Ugo Lecis e Laura Benedetto in possesso di autonomi poteri di iniziativa e di controllo così come previsti dall’art. 6 del D.Lgs. 231/2001.